Difficile stabilire quando la nostra specie abbia maturato il concetto di tempo. E’ molto probabile che all’origine vi sia stata l'osservazione dei cicli del sole e delle stagioni, il che ci porta a centinaia di migliaia di anni fa.
A un certo punto, tuttavia, appaiono i primi strumenti di misura del tempo. Furono tre: la meridiana, che segna le ore solo in presenza della luce del sole;  la clessidra, che dal greco significa "ruba acqua", perché le prime clessidre erano ad acqua; e gli orologi ad acqua.

 

Le lancette del tempo: breve storia degli orologi

Ma il primo congegno in grado di scandire il tempo in piccole frazioni, ossia in secondi, è nato nell'era moderna grazie a Galileo Galilei, che descrisse il moto oscillatorio del pendolo.
Si trattò di una grande invenzione, che aveva poi scaturito nell'uomo il desiderio di andare oltre: creare orologi sempre più precisi! 

Le lancette del tempo: storia degli orologi

Da questo momento le tecnologie del tempo fanno progressi continui, con gli orologi meccanici nei quali il movimento del pendolo è sostituito da quello del bilanciere, sempre alimentato da una carica a molla, ma in grado di posizionare sul polso della gente, o in un taschino della giacca, il controllo del tempo.

Con un salto temporale ci portiamo alla prima metà del XX secolo, quando sono nati gli orologi al quarzo, i più precisi e accurati mai esistiti fino ad allora.

 

Qui vi proponiamo un breve video che riassume la storia della misura del tempo, dalle meridiane agli orologi al quarzo.

A questo link del Museo Galileo trovate un video che spiega il funzionamento degli orologi ad acqua!

Grazie ai progressi della fisica quantistica, si è iniziato a comprendere che non era necessario ricorrere all'utilizzo di manufatti,come il pendolo o un pezzo di cristallo di quarzo appositamente tagliato, per riprodurre fenomeni periodici in grado di scandire il tempo

E’ così che si scopre che esistono in natura dei fenomeni che hanno un loro ritmo preciso, possiamo dire; e ritmo vuol dire tempo, come ci insegna la musica. Non si tratta della ciclicità dei giorni e delle stagioni, ma di una natura invisibile ed estremamente precisa: quella degli atomi. Negli anni '50, sono nati così i primi "orologi atomici".

Le lancette del tempo: breve storia degli orologi

Ne parliamo con Davide Calonico, ricercatore di INRiM e autore del libro (insieme a Riccardo Oldani) de "Il tempo è atomico", edito da Hoepli.

Di tutto questo parleremo live il 27 febbraio alle 21 - insieme a Davide Calonico e Federico Pedrocchi di Triwù - alla Dogana di Milano.

Vi aspettiamo numerosi!