Chiara Albiccocco e Federico Pedrocchi durante Due pesi Due Misure

È andata in onda nei mesi di luglio e agosto 2018 "Due pesi Due misure", la trasmissione di Radio 24, in collaborazione con INRiM, sul mondo delle misure. Molti di voi la stavano attendendo, e hanno anche partecipato alla Caccia alla misura: qui potete trovare tutti i contributi che ci avete inviato!

Per riascoltare e scaricare il podcast delle singole puntate di Due pesi Due Misure, andate a questa pagina.
Di seguito abbiamo raccolto i temi di tutte le puntate. Buon ascolto!!!

Venerdì 31 Agosto - Un anno smisurato

Il 2018 è un anno importante, a livello mondiale, per i sistemi di misura. Cambiano, infatti, i riferimenti per le misure fondamentali come il kilogrammo, la temperatura in gradi, l'ampere, ecc. Cosa significa questo cambiamento? L'obiettivo è avere dei parametri di riferimento che siano più stabili, non legati a materiali fisici alterabili. Per esempio: il famoso kilogrammo campione che si trova all'Ufficio internazionale dei Pesi e delle Misure di Parigi, non è più un kilogrammo! È un po' meno, si è consumato. Nasce quindi l'esigenza di usare una nuova definizione di kilogrammo. 
Chiara Albicocco e Federico Pedrocchi intervistano Maria Luisa Rastello, direttore scientifico di INRiM, Istituto Nazionale di Ricerca Metrologica.

Giovedì 30 agosto - Distanze stellari

Come si misura la distanza degli astri, stelle e pianeti? Descriviamo le distanze cosmiche insieme a Gisella Clementini, ricercatrice dell'Istituto Nazionale di Astrofisica (INAF) a Bologna. Fino a dove siamo in grado di arrivare? Siamo già oltre il nostro sistema solare… le distanze astronomiche si allungano!

Mercoledì 29 agosto - Misurare il cervello e le capacità cognitive

Ci sono molte situazioni nelle quali è uso comune parlare di “misura” ma è sbagliato farlo. La misurazione dell’intelligenza è uno di questi casi: il QI (Quoziente Intellettivo). Oggi, molto cambiato rispetto alle origini del sistema, lo si usa per alcune “abilità” mentali molto specifiche. Un secolo fa, invece, il QI apparve come uno strumento rivoluzionario, ma si dimostrò un bluff gigantesco.
Adesso si parla di intelligenze, al plurale: come ci spiega Zaira Cattaneo, psicologa dell’Università di Milano-Bicocca.

Martedì 28 agosto - Il metro poetico
La metrica nella poesia è fondamentale: è la musicalità che caratterizza un verso e l’elemento che la distingue dalla prosa.
L’endecasillabo è un verso composto da undici sillabe ed è il più usato nella tradizione poetica italiana. Lo usarono Dante, Petrarca, Ariosto e Leopardi spesso usato in combinazione con il settenario. Ne parla qui Maria Grazia Calandrone

Lunedì 27 agosto - Come si misurano le montagne?
Ci sono misure "non misurabili". Periodicamente, ad esempio, vengono fuori divergenze sull'altezza reale dell'Everest. Ma una montagna non è misurabile con precisione. Innanzitutto, dove si trova il livello zero da cui partire? Sarebbe il livello del mare, ma la Terra non è una sfera. È una specie di patatoide; il mare, In India, è circa 100 metri più alto del Mediterraneo, e quindi abbiamo un'altezza dell'Everest che varia da paese a paese. Ne parla Davide Calonico, ricercatore di INRiM, Istituto Nazionale di Ricerca Metrologica.

Venerdì 24 agosto - Il mestiere del metrologo
Ci sono gli scienziati che misurano e costoro hanno senz'altro un'idea precisa di cosa significa farlo. Ma il grande pubblico ha una "sua" idea di misura. Meglio: più d'una. "Siamo tutti un po' metrologi": ci spiega Enrico Massa, ricercatore di INRiM, Istituto Nazionale di Ricerca Metrologica.

Giovedì 23 agosto - Misurare il clima
La misurazione dei parametri climatici e meteorologici, si sa, sono fondamentali per numerose attività umane: stanno alla base delle previsioni meteorologiche, ma aiutano anche gli agricoltori, ad esempio, a prendere decisioni importanti per la semina del grano. Influenzano fortemente i trasporti o i flussi turistici. Che differenza c'è tra meteo e proiezioni climatiche? Come è possibile misurare il clima se è così variabile e instabile? Lo chiediamo a Gianmaria Sannino, responsabile del Laboratorio di modellistica climatica e impatti dell'ENEA.

 

Mercoledì 22 agosto - Animali che contano
Contare e misurare sono capacità ed esigenze che l'uomo possiede da sempre. Sono innate, ma non sono peculiarità della specie umana. Esistono animali, diversi dall'uomo, che contano e misurano: come ci racconta Giorgio Vallortigara, neuroscienziato dell'Università di Trento.

Martedì 21 agosto - Tutto è misurabile?
Si può misurare tutto? I sentimenti umani o il benessere di una persona come si possono valutare quantitativamente? E l'effetto di un farmaco come si stima? Diederik Wiersma, presidente di INRiM, Istituto Nazionale di Ricerca Metrologica, ammette che - in effetti - alcuni elementi sono molto difficili da misurare, in alcuni casi si cercano delle convenzioni o delle mediazioni, in altri non si sa da che parte iniziare… come per la misurazione della coscienza, ad esempio.

Lunedì 20 agosto e domenica 2 settembre- Misurare le prestazioni sportive
E a proposito di misurazione, cosa si può dire delle prestazioni fisiche, quelle sportive? Negli anni ‘30 i cento metri olimpici si vincevano in 10 secondi e 30. Oggi si viaggia intorno ai 9 e 70. Ma non ci sarà mai un atleta che li correrà in 6 secondi. Si salteranno in alto 5 metri? Quali sono i limiti delle prestazioni umane? Lo chiediamo a Stefano Lazzer, docente di metodi e didattica delle attività motorie e sportive dell'Università di Udine.

 

Venerdì 17 agosto - Numeri smisurati

Il googol è un numero composto da 1 seguito da cento zeri, vale a dire: 10 000 000 000 000 000 000 000 000 000 000 000 000 000 000 000 000 000 000 000 000 000 000 000 000 000 000 000 000 000 000 000 000 000. Questo numero così grande, che in matematica non ha un particolare significato, nasconde una storia molto curiosa. Il matematico Edward Kasner si ingegnò a inventare un nome singolare per un numero che stuzzicava la sua fantasia, il numero 1 seguito da 100 zeri, appunto. Uno dei suoi nipoti gli suggerì il nome "googol" e così fu. Kasner coniò anche il termine "googolplex" per denotare il numero composto da 1 seguito da un googol di zeri (…che per motivi di spazio non riportiamo).
Un nostro ascoltatore, il matematico e blogger Paolo Alessandrini ci ha segnalato su Facebook questa storia e noi la raccontiamo a voi!

Giovedì 16 agosto - Quanto consuma un treno?

Ci sono situazioni nelle quali sarebbe molto importante introdurre misurazioni. Un caso che si può definire clamoroso è quello delle ferrovie europee: non sappiamo quanta elettricità consumano i treni del nostro continente! In studio Domenico Giordano, coordinatore del progetto europeo MyRailS.

Mercoledì 15 agosto - Numeri affollati

Quante sono le persone che compongono una folla? Qual è il comportamento che regola le grandi masse di individui? Le folle hanno delle regole che possono essere modellizzate e previste dagli scienziati che si occupano di dinamica delle folle. Emiliano Cristiani, ricercatore dell'Istituto per le Applicazioni del calcolo del CNR di Roma ce ne parla.


Martedì 14 agosto - Sincronizzati con i satelliti

I satelliti che servono per la geolocalizzazione sono collocati a 20mila km di altezza. Quindi un segnale che vada e torni a terra deve percorrere 40mila km.
Galileo è il sistema di satelliti italiano, l'analogo del GPS americano. È un sistema di navigazione e localizzazione satellitare concepito per usi civili in grado di offrire un'accuratezza inferiore ai 10 centimetri nel posizionamento.
Come vengono utilizzate queste informazioni? Intervista a Ilaria Sesia, ricercatrice presso il Laboratorio di Tempo di INRiM, Istituto Nazionale di Ricerca Metrologica.

 

Domenica 12 agosto - Misure stellari

Come si misura la distanza degli astri, stelle e pianeti? Descriviamo le distanze cosmiche insieme a Gisella Clementini, ricercatrice dell'Istituto Nazionale di Astrofisica (INAF) a Bologna.

Venerdì 10 agosto - La misura in biologia

Cosa significa misurare in ambito biologico? Contare i globuli rossi e i globuli bianchi nell'emocromo, ad esempio. Anche il DNA è misurabile, ci spiega Carla Divieto, ricercatrice di INRiM, Istituto Nazionale di Ricerca Metrologica.

Giovedì 9 agosto - Misurare la luce o misurare con la luce?

Qual è la natura della luce? Come possiamo misurarla? Lo chiediamo a Elisabetta Baldanzi, ricercatrice del Istituto Nazionale di Ottica. Per le sue caratteristiche peculiari la luce può essere utilizzata, a sua volta, per misurare.

Mercoledì 8 agosto e domenica 19 agosto- La certezza dell'incertezza

Misurare vuol dire creare degli standard validi per tutti. E nelle modernità questi standard devono essere di precisone elevatissima. Una differenza di pochi secondi fra una zona e un'altra nel traffico aereo, potrebbe propagarsi e diventare 10 o 15 minuti, con il risultato che il controllo delle rotte sarebbe molto difficile e gli incidenti innumerevoli. Come si fa a garantire la precisione? O, meglio, la migliore incertezza possibile? Lo chiediamo a Marco Pisani, ricercatore di INRiM, Istituto Nazionale di Ricerca Metrologica.

Lunedì 6 agosto - Nanomondi

Dal grafene ai nanofarmaci, passando per i tessuti autopulenti e per l'asfalto che carica le auto elettriche. Quando le misure, quelle nanometriche, possono cambiarci la vita. Anche nel miliardesimo di metro le dimensioni sono importanti, come ci spiega Alberto Diaspro, direttore del dipartimento di nanofisica all'Istituto Italiano di Tecnologia.

Domenica 5 agosto - Misurare il cervello e le capacità cognitive

Ci sono molte situazioni nelle quali è uso comune parlare di "misura" ma è sbagliato farlo. La misurazione dell'intelligenza è uno di questi casi: il QI (Quoziente Intellettivo). Oggi, molto cambiato rispetto alle origini del sistema, lo si usa per alcune "abilità" mentali molto specifiche. Un secolo fa, invece, il QI apparve come uno strumento rivoluzionario, ma si dimostrò un bluff gigantesco. Adesso si parla di intelligenze, al plurale: come ci spiega Zaira Cattaneo, psicologa dell'Università di Milano-Bicocca.

Venerdì 3 agosto - Misurare l'umidità … serve ai salumi
Misurare l’umidità, per esempio, sembrerebbe un obiettivo importante per le previsioni meteorologiche, e infatti lo è. Tuttavia, in un paese come il nostro, la misura dell’umidità è una funzione fondamentale per l’industria dei salumi, che devono stare mesi in magazzini di stagionatura. Ne parliamo con Denis Smorgon, ricercatore di INRiM, Istituto Nazionale di Ricerca Metrologica.

 

Giovedì 2 agosto e domenica 26 agosto - La misura più piccola che siamo in grado di misurare: le onde gravitazionali
La scienza, oggi, ha raggiunto capacità di misura straordinarie. Nei laboratori in cui si stanno effettuando le misure delle onde gravitazionali, per esempio, la caduta di uno spillo sarebbe equivalente a un Boeing 777 che impattasse su una torta alla panna. Ci abbiamo messo oltre 100 anni a sviluppare la tecnologia in grado di rilevare le onde gravitazionali, teorizzate da Albert Einstein nella teoria della relatività generale. Come ci spiega Elisabetta Cesarini, astrofisica del Centro Studi e Ricerche Enrico Fermi – collaborazione LIGO e Virgo.

Mercoledì 1 agosto - Indumenti: taglie italiane, americane e cinesi…

Con l'e-commerce la possibilità di comprare abiti provenienti da altri continenti è a portata di click. In pochi giorni si può stringere tra le mani un indumento disegnato e prodotto interamente dall'altra parte del globo. Ma come facciamo a scegliere? Le taglie sono sempre diverse? Cerchiamo di capire perché non esista uno standard nella misurazione delle taglie in compagnia di Giulia Crivelli, giornalista del Sole24 ORE ed esperta di moda.

Martedì 31 luglio - La misura della musica: dall'andante grazioso al jazz

Parliamo di metro… nella musica. Le sinfonie di Beethoven e il rock dei Pink Floyd hanno qualcosa in comune? Quali sono le unità di misura fondamentali nella musica? Con Chiara Albicocco e Federico Pedrocchi in studio c'è Vittorio Cosma, celebre musicista e produttore musicale.

 

Domenica 29 luglio e venerdì 31 agosto- 2018, Anno smisurato

Il 2018 è un anno importante, a livello mondiale, per i sistemi di misura. Cambiano, infatti, i riferimenti per le misure fondamentali come il kilogrammo, la temperatura in gradi, l'ampere, ecc. Cosa significa questo cambiamento? L'obiettivo è avere dei parametri di riferimento che siano più stabili, non legati a materiali fisici alterabili. Per esempio: il famoso kilogrammo campione che si trova all'Ufficio internazionale dei Pesi e delle Misure di Parigi, non è più un kilogrammo! È un po' meno, si è consumato. Nasce quindi l'esigenza di usare una nuova definizione di kilogrammo.
Chiara Albicocco e Federico Pedrocchi intervistano Maria Luisa Rastello, direttore scientifico di INRiM, Istituto Nazionale di Ricerca Metrologica.

Domenica 22 luglio e Martedì 7 agosto- Sale e pepe, quanto basta. Ma quanto basta?

Quante e quali misure si usano in cucina? Un cucchiaio di farina, un pizzico di sale, mezzo bicchiere di vino, il famoso “quanto basta”. Le dosi, si dice, determinano la buona riuscita di una ricetta. La precisione in cucina è dunque quanto mai necessaria. O forse no? Lo chiediamo al fisico bongustaio Davide Cassi, docente di fisica della materia all’Università di Parma.

Domenica 15 luglio e lunedì 13 agosto- Animali smisurati

La tigre di Bali, il procione di Cozumel o il calamaro gigante, sono alcuni esempi di specie animali ‘fuori standard'. Esistono, cioè, animali affetti da nanismo o gigantismo. Questo accade perché possono esserci situazioni particolari in cui gli animali si incrociano con individui con caratteristiche particolari.
Chiara Albicocco e Federico Pedrocchi intervistano Telmo Pievani, evoluzionista e docente di Filosofia delle Scienze Biologiche all'Università di Padova.

Domenica 8 luglio e lunedì 30 luglio- Quando nasce l'esigenza di misurare
La storia del "misurare" è una storia affascinante. Per il Tempo, si partì dalla necessità di misurare i tempi lunghi, come giorni e mesi e si utilizzarono i movimenti del Sole e i cicli lunari. Più difficile per i tempi più corti, come l'ora e il secondo. Per quest'ultimo si fece riferimento al battito del cuore umano. Grandi problemi, invece, con le misure di lunghezza e di area. Nel 1400 la biolca mantovana si riferiva a quanto una coppia di buoi poteva arare in un giorno. Ma a Ferrara la coppia di buoi arava più del doppio.
Chiara Albicocco e Federico Pedrocchi intervistano Vito Fernicola, ricercatore di INRiM allo STALT - Servizio tecnico Laboratori di Taratura.